Aller au contenu
Logo Caradisiac      

Téléchargez nos application

Disponible sur App Store Disponible sur Google play
Publi info
Histoires du sport automobile

NON SOLO TARGA


Invité §enz203HF

Messages recommandés

 

Beppe ringrazia per il pensiero delle barchette (ma come fanno ad invecchiare e a farsi sempre più belle e desiderabili??) e fa notare una stupenda ABARTH non Zagato (forse dei fratelli Paratore di S.Agata di Militello e probabilmente finita a Malta) che dovrebbe avere partecipato alla Targa. (La mia è una domanda, non un'affermazione)

beppe

............................

 

 

Scusami Beppe, ma non ho capito la tua domanda.

 

:jap::jap:

 

Lien vers le commentaire
Partager sur d’autres sites

  • Réponses 674
  • Créé
  • Dernière réponse

Participants fréquents à ce sujet

Participants fréquents à ce sujet

Invité §ilm173bX

.................................

Comunque questo tuo amico, un avvocato ce lo aveva? O no?

L'ho ha pagato? O no?

E poi - per un caso così grave - (mettiamo, Dio non voglia, che fosse stata una malattia) uno - cheffà - (proprio scritto così alla siciliana) non lo tenta un "consulto" magari con qualche Professore universitario?

O la macchina (forse) non valeva "unmiliardo"?

 

Guarda, questa faccenda, quando ci penso mi fa impazzire!

Non ho mai voluto parlare con lui, mi è sembrato imbarazzante, non so perchè...o forse perchè era come ricostruire cinicamente l'esecuzione di una figlia...! Non so spiegarmelo; ho avuto notizie solo di seconda mano e il tutto mi sa di incubo...purtroppo è storia vera!

Mi fa piacere che sei intervenuto in questa discussione, anche se in veste di ...Tritone, ma volevo invece approfondire cosa in questi casi prevedesse la Legge !

Comunque dalle tue parole, mi pare di capire che la questione viene lasciata alla discrezionalità del Giudice e che quindi non esiste una chiara normativa a riguardo.

La mia opinione è che il "perdente" abbia sottovalutato il reale pericolo, si sia fidato troppo delle sue ragioni...!

Ciò mi induce a pensare alla sua incrollabile buona fede, alla cieca fiducia sulla certificazione ASI...!

Mi piacerebbe tanto saperne di più...ma intanto un pezzo di storia, pur con qualche legittimo dubbio, è stato distrutto senza pietà, senza nemmeno l'appello di grazia...! Che mondo di squali famelici e ignoranti !

 

:jap::jap:

 

...Ma infatti ! Quando sono intervenuto la prima volta non ero impazzito, ma preda di una inc...tura feroce!

Ho fatto riferimento a personaggi importanti per sfogo. Ma anche perchè la libertà di quel benedetto proprietario è stata calpestata veramente da un atto di giustizia "più giusta". Poniamo pure che l'oggetto sia completamente falso. Comunque per costruirlo si è impiegato un mare di tempo con mano d'opera specializzata e adeguati materiali. C'è un valore intrinseco della macchina che nessuno può negare. Il suo costo di costruzione a prescindere, ripeto, dall'essere autentica o meno, è lì e nessuna barba di giudice può arrogarsi il diritto di annientare. Andava invece efficacemente inibito il comportamento di chi pretendeva o avesse preteso di spacciare la macchina per autentica. Io avrei chiamato in giudizio il giudice per danni! Paolo Monello

 

Lien vers le commentaire
Partager sur d’autres sites

 

Scusami Beppe, ma non ho capito la tua domanda.

 

:jap::jap:

 

 

In realtà volevo solamente avere la conferma della partecipazione di quell'ABARTH dei fratelli Paratore alla Targa. Non riesco a ricordare se quella macchina ha partecipato o meno al Giro di Sicilia. Io mi ricordo quasi certamente di averla rivista quando una scuderia maltese partecipò alla Monte Pellegrino. Quella volta i maltesi arrivarono anche con una FORD Cortina (Lotus??).

 

Quando ci sarà tempo e luogo vorrei ricordare con Totò Calscibetta anche la squadra corse BMW del maestro Scuderi (è tempo che si renda merito ed il titolo di "maestro" a quei preparatori siciliani che, a parte i soldi, nulla avevano da invidiare ai vari Trivellato etc...).

 

La BMW 700 era una macchina impegnativa ed averla portata a vincere il campionato italiano è stato miracoloso. Ricordo il maestro Scuderi che presso l'officina dell'altro maestro, l'elettrauto Miranda, mettevano a punto quei piccoli, ma bellissimi, capolavoro che erano le BMW 700. Ricordo, per i non digiuni di tecnica, che l'alternatore della BMW faceva corpo unico con l'albero motore e, se non sbaglio, fungeva anche da motorino di avviamento.

 

Signori, giù il cappello a tanta maestria!

 

beppe

 

PS Il tributo di affetto a Totò Calascibetta continua a commuovermi perchè si sente che è sincero.

 

 

Lien vers le commentaire
Partager sur d’autres sites

...Ma infatti ! Quando sono intervenuto la prima volta non ero impazzito, ma preda di una inc...tura feroce!

C'è un valore intrinseco della macchina che nessuno può negare.

.............. Il suo costo di costruzione a prescindere, ripeto, dall'essere autentica o meno, è lì e nessuna barba di giudice può arrogarsi il diritto di annientare. Paolo Monello

 

 

Mi chiedo: che ci stanno a fare tutte le repliche regolarmente certificate e vendute ? Non solo, ma queste bufale "autentiche" partecipano anche allegramente alle rievocazioni, ammirate e riverite ! Basta avere la "carta FIVA" ...

che non si nega a nessuno... !!!!!

 

Ora comprendo il successo de "Il giustiziere della notte" di cui hanno realizzato 5 o 6 film !

Non voglio andare oltre... :jap::jap:

 

Lien vers le commentaire
Partager sur d’autres sites

 

In realtà volevo solamente avere la conferma della partecipazione di quell'ABARTH dei fratelli Paratore alla Targa. Non riesco a ricordare se quella macchina ha partecipato o meno al Giro di Sicilia. Io mi ricordo quasi certamente di averla rivista quando una scuderia maltese partecipò alla Monte Pellegrino. Quella volta i maltesi arrivarono anche con una FORD Cortina (Lotus??).

................................

 

 

 

Caro Beppe, se parliamo di barchette, l'unica Abarth portata alla Targa da Paratore è una 1000 nel '61 di cui non ho alcuna foto. Nel '60 aveva preso parte con un'Abarth 750 "goccia" e non penso sia quella a cui ti riferisci.

Invece nel '62 e '64, Paratore partecipò alla Targa con una barchetta Maserati tipo 60.

 

1258118550_1960Paratore-Manasseri.jpg1..jpg.fdd63351387db3ba57b9706606d7cb43.jpg

1960 Paratore-Manasseri

 

202606693_maserati200sin.162paratoresemilia1.jpg.b47589ec9ae40da99f93a4dbd90ff9c1.jpg

 

236476741_maserati200sin.162paratoresemilia2.jpg.9757cd907db23d17779754268154832d.jpg

 

1964 Paratore-Semilia

 

Non ho altri riscontri, ciao :jap::jap:

 

Lien vers le commentaire
Partager sur d’autres sites

 

Caro Beppe, se parliamo di barchette, l'unica Abarth portata alla Targa da Paratore è una 1000 nel '61 di cui non ho alcuna foto. Nel '60 aveva preso parte con un'Abarth 750 "goccia" e non penso sia quella a cui ti riferisci.

Invece nel '62 e '64, Paratore partecipò alla Targa con una barchetta Maserati tipo 60.

 

https://aws-cf.caradisiac.com/prod/mesimages/336526/1960 Paratore-Manasseri.jpg1..jpg

1960 Paratore-Manasseri

 

 

Non ho altri riscontri, ciao :jap::jap:

 

 

In realtà mi riferivo esattamente alla 1000 ABARTH a goccia (proprio quella).

 

Aggiungo che ho parlato stasera con Giovanni La Mantia (che fu anche campione italiano della 500 turismo) il quale mi ha fatto notare che in realtà la 700 BMW di Calascibetta era stata preparata da Savioli e che solo in un secondo tempo aveva ricevuto le cure di Scuderi e di Pino Miranda (elettrauto specializzato in BMW 700).

Il mondo delle corse è stato sempre affascinante e non c'è niente di male a sbagliare nel ricordo purchè permanga la buona fede. Onore quindi a Savioli i cui figlioli continuano a correre.

Un grazie ed un abbraccio Beppe

 

 

 

Lien vers le commentaire
Partager sur d’autres sites

Guardando la foto dell'ABARTH 759 a goccia ho letto che questa era iscritta dalla squadra Trinacria - Paratore.

Voglio indagare se, in qualche "casciune" (per quanti non sono nati a Bolzano leggi cassettone) di S.Agata di Militello esiste qualche archivio della squadra Trinacria..... a Catania della scuderia Etna.... a Messina (forse) della scuderia Peloritana e così via....

un abbraccio

beppe

Lien vers le commentaire
Partager sur d’autres sites

Invité §enz203HF

Cari amici del Topic,

in attesa di riprendere il racconto sulla Ferrari TR del Principe Starrabba , l'articolo che vi avevo promesso su Giovanni Giordano , il promettente pilota italiano che tanto piaceva ai fratelli Maserati e che affiancò il Principe nella Targa Florio del 1960

 

da AUTO D'EPOCA APRILE 2000

 

auto-depoca-giordano-1.jpg.aea64438dbec85272cb7014fec805c9a.jpg

auto-depoca-giordano-2.jpg.c75d354b8df1d18ae1806c93b6148668.jpg

auto-depoca-giordano-3.jpg.23a6723c534d98ca99d3a0bed9479b8a.jpg

 

auto-depoca-giordano-4.jpg.3719f44ca21eee24884f36a1bc09937e.jpg

auto-depoca-giordano-6.jpg.10841f97bd0814a381995c24198dd82a.jpg

auto-depoca-giordano-7.jpg.8ed60edf6eda3cac78c4abb8bb55bb4d.jpg

catania-etna-osca.jpg.1d021a19a87fe7640bfb41771f84f7af.jpg

Catania-Etna 1956 - Giordano su Fiat 1100/103

auto-depoca-giordano-8.jpg1..thumb.jpg.dff074f8e6c8f40a977aa75d85c9b4f8.jpg

auto-depoca-giordano-9.jpg1..jpg.23e0768f999d11cd287ee54d6fa97c38.jpg

catania-etna-1960-osca-gior.jpg.1b5062874c2e88940ee09e8a0c192b9e.jpg

Catania-Etna 1960 - Giordano su Osca

auto-depoca-giordano-10.jpg1..jpg.1c3881404003c340088828c42808bac7.jpg

messina-s-rizzo-1960-osca-g.jpg.5c23b1712e92ec5c60f376fd83ace170.jpg

Messina-S.Rizzo 1960 - Giordano su Osca

auto-depoca-giordano-11.jpg.acf41d963142f365ceea51456d11a45e.jpg

auto-depoca-giordano-12.jpg.b9b9862267d30dd873ce5f57548de130.jpg

trapani-m-erice-1960-osca-g.jpg.1b8e702ed890fe5eeba27a4964ee17bf.jpg

Trapani-Monte Erice 1960 - Giordano su Osca

 

a domani ( con una sorpresa per Beppe ) :jap::jap::jap:

logo.jpg.33134b7b81c84957f8f950461420edd7.jpg

 

 

Lien vers le commentaire
Partager sur d’autres sites

Invité §enz203HF

Ciao Beppe ,

grazie per i versi di Borges . Le considerazioni che vengono in mente sono tante ma rischio di scadere nell'inutile retorica.

 

Ti dico soltanto che con i tuoi interventi letterari susciti emozioni pari alle foto e ai ricordi dell'epopea motoristica che scorrono nel fiume del topic

 

Ma vorrei mantenere fede alla promessa fatta questa notte , mettendo in rete il materiale che ho raccolto nella giornata di ieri.

 

Come avrai capito io ho un metodo di scrivere i miei interventi ...un po prolisso ma spero interessante per chi legge.

 

232858879_c2e26ca994.jpg.fd336a49e177190290bdf4bc21b4d71c.jpg

 

La BMW 700

 

Il motore l'avevano in casa: il bicilindrico boxer delle motociclette. Il disegno della carrozzeria l'affidarono al solito Michelotti. Risultato: un'utilitaria di appena 697 cm³, ma spaziosa e ben rifinita, che risollevò le sorti della Casa ed ebbe popolarità anche in Italia. Tocca i 120, tiene bene la strada e ha un cambio maneggevole. ( Ruoteclassiche )

 

Senza-titolo-13.jpg.388af06178db3d02e5b60c82e66c6966.jpg

BMW 700 limousine

 

Inizialmente proposta nelle versioni a due posti "Coupé" (E119) e "Cabriolet" (E110), da 1960 verrà anche costruita nella versione berlina a quattro posti, denominata "Limousine" (E107).

 

Senza-titolo-10.jpg.9cf392249489444becea67b9832c80a8.jpg

BMW 700 coupè

 

L'importanza storica della BMW 700 è stata di enorme portata, poiché fu la vettura che ritrasmise ai tedeschi la voglia di ricominciare a vivere dopo gli orrori della guerra. La sua importanza va di pari passo e si fonde assieme all'importanza dell'Isetta e della BMW 600. Se queste ultime hanno permesso all'afflitta popolazione tedesca di motorizzarsi a costi minimi, la 700 ha permesso, sempre a costi non molto alti, di poter avere una vera vettura e di poter credere in essa anche grazie ai suoi vari exploit, soprattutto in campo sportivo. In ogni caso, queste tre vetture hanno permesso alla Casa bavarese di rialzarsi dopo le batoste commerciali e post-belliche.

 

18-3-bmw-700-cabriolet-baur-bmw-e110-org.jpg.c8e6476d6ae88e80a0ab89a31c90881e.jpg

BMW 700 Cabriolet

 

Sul mercato italiano la BMW 700 ebbe scarsa fortuna, a causa del lungo periodo di attesa per la consegna (oltre quattro mesi) e, soprattutto, in ragione dell'elevato prezzo di acquisto (956.000 Lire franco concessionario e addirittura 1.235.000 Lire per la "Coupé Sport", nel 1961) che risultava ben superiore alle concorrenti vetture nazionali.

 

Il motore, raffreddato ad aria, rivela subito dal suono le origini motociclistiche: in pratica è lo stesso che equipaggiava le famose bicilindriche BMW. La carrozzeria, definita "semiportante" è saldata su un telaio a piattaforma. (Ruoteclassiche)

 

RCL167_02aBMW_big.jpg.d920da5290840b94466dfb06f8bff92a.jpg

 

L'auto è leggera (680 kg), ma le dimensioni sono notevoli per la cilindrata e il vano bagagli anteriore è davvero capiente; l'abitacolo è alto, luminoso e spazioso. La posizione piuttosto angolata del volante predispone a una guida rilassata. (Ruoteclassiche)

 

RCL167_LS02_big.jpg.928568598dd6ec8888f238c7ecd5def3.jpg

 

Il cambio è totalmente sincronizzato e ha innesti precisi. Tendenzialmente sottosterzante, la vettura reagisce bene e mantiene un assetto sicuro e prevedibile grazie alla buona geometria delle sospensioni. I freni sono un po' deboli, caratteristica piuttosto comune a molte vetture dell'epoca. (Ruoteclassiche)

 

xLS_coupe-1.jpg.fedaf386e43f1dd8a28f3396aecc0c50.jpg

 

Scheda Tecnica tratta da Ruoteclassiche

 

Motore : 2 cilindri boxer - Cilindrata 697 cm³ - Alesaggio 78 mm - Corsa 73 mm - Rapporto di compressione 7,5:1 - Valvole in testa, aste e bilancieri - Potenza 32 CV a 5000 giri/min - Carburatore Solex 34 PCI.

 

Trasmissione : Motore e trazione posteriori - Cambio a quattro marce sincronizzate, comando a leva sul tunnel centrale - Freni idraulici a tamburo - Sterzo a cremagliera - Pneumatici 5,50-12.

 

Corpo vettura : Berlina a 2 porte - Carrozzeria semiportante - Avantreno e retrotreno a ruote indipendenti, molle elicoidali, ammortizzatori idraulici telescopici.

 

Dimensioni e peso : Passo 2280 mm - Carreggiata anteriore 1270 mm - Carreggiata posteriore 1200 mm - Lunghezza 3860 mm - Larghezza 1480 mm - Altezza 1360 mm - Peso 680 kg.

 

Prestazioni : Velocità 120 km/h - Accelerazione da 0 a 100 km/h in 33 sec. - Consumo medio 7,5 l /100 km.

 

Quanto mostrato in questa scheda valeva per la berlina, ma le altre versioni presentavano delle differenze. La coupé, per esempio, raggiungeva una velocità massima di 125 km/h, grazie alla migliore aerodinamica.

 

Senza-titolo-16.jpg.1c9562bcbd4d5b7a14d4605e6a955bc2.jpg

BMW 700 coupè

 

Inoltre, è esistita anche una versione sportiveggiante della 700 Coupé, denominata 700 CS, la quale montava un nuovo carburatore e beneficiava di un aumento del rapporto di compressione. In questo modo, la potenza massima passava da 30 a 40 CV e faceva della 700 CS la base per una vettura da usare nelle competizioni, e che si aggiudicò manifestazioni come il Campionato Tedesco della Montagna e la Coppa Europea Turismo, grazie anche a piloti come Hans Stuck e Hubert Hahne.

 

Senza-titolo-11.jpg.93672c6f40020ff8f6c7eb14c6a99eb0.jpg

BMW 700 CS

2058678110_beb9b4db59.jpg.6f07c7a6e81d5ecf24db1ead59a7fa87.jpg

 

 

Sempre per quanto riguardava l'attività sportiva, dalle 700 con carrozzeria di serie, furono derivate anche delle versioni con carrozzeria barchetta denominate 700 RS

 

BMW_700_RS_1.jpg.14fc67db1a5773f1c866264366512421.jpg

800px-BMW_700_RS_4.jpg.fe73cbd965e6506021f4d94bfe3f8fcc.jpg

BMW_700_RS_2.jpg.747ae726df24654b491101d5d6d5176a.jpg

BMW 700 RS ( un vero gioiellino .....)

 

4356_1024.jpg.ba171a210c7162aec7057fc49ca950af.jpg

 

per le squisitezze tecniche e le curiosità rimando ai più esperti ...ed anziani

 

La première sortie d'usine de la 700 eut lieu en mars 1960, von Falkenhausen au volant. Son moteur à deux carburateurs développait environ 50 ch. Cette première sortie tourna court, après que le moteur ait avalé un des joints de carburateur. Mais la voiture ne tarda pas à se racheter, grâce à sa légèreté, sa maniabilité et l'excellente adhérence des roues motrices, favorisée par le moteur arrière. Hans Stuck, avec une 700, prit en 1960 le titre de champion d'Allemagne (à 60 ans) des courses de côte, après avoir eu le dessus de nombreuses fois sur des Fiat Abarth et même des Alfa Romeo. Hans Stuck assurait que le pilotage de sa BMW de 50 ch lui procurait autant de satisfaction que celui des monstrueuses monoplaces d'avant-guerre Auto-Union de 600 ch.

Une équipe de pilotes privés italiens remporta aussi les 12 heures de Monza, avec un coupé 700, en 1960. Le retour de BMW sur les circuits n'était pas passé inaperçu !

La 700 continua à glaner des lauriers pour BMW en 1961 et 1962. Sa puissance fut montée à 65 ch (avec des carburateurs Amal), et une nouvelle génération de pilotes put se faire la main à son volant.

Certains étaient des motards, comme Walter Schneider, qui fut champion d'Allemange avec une 700. Von Falkenhausen collectionna dix victoires en autant de sorties, entre autres à la coupe de Paris, à Montlhéry en 1962. En 1963, la réputation du petit coupé était bien établie.

Des photos prises en Allemagne à l'époque montrent de 20 à 30 BMW 700 réunies sur la grille de départ d'épreuves nationales. Le petit coupé à moteur de motocyclette a "converti" des grandes figures du sport automobile, Burkard Bovensiepen par exemple, fondateur de BMW-Alpina, et Jacky Ickx, qui fit ses premières armes au volant d'une 700, s'offrant le luxe de battre les BMW d'usine à Zolder, un exploit qui lui valut une place parmi les pilotes de l'écurie officielle.

Hahne battit également les BMW d'usine, à bord de sa 700 personnelle, aux 6 heures de Nürburgring en 1962.

La BMW 700 (les versions Sport et CS) ont ainsi démocratisé la compétition automobile. Son efficacité a fait des merveilles immédiatement, puisqu'elle a engrangé 67 victoires et 41 deuxièmes places en 1959-60 !

Un peu plus tard apparaît la BMW 700 RS, impressionnante avec ses 70 ch (200 km/h).

Pas moins de 19 de ces spiders de compétition coiffent des couronnes

 

 

chiudo questa prima parte dedicata alla piccola BMW con un'appendice modellistica .....poi seguirà la "vera" sorpresa...

 

Anguplas109.jpg.b6e2c4ecea48b00cf7272a80adb8288a.jpg

BMW 700 coupè della Anguplas in 1/87

 

Senza-titolo-9.jpg1..jpg.45351b49522bd41460b99212bcfee37a.jpg

BMW 700 coupè della Scala43

 

mc985_700c.jpg.7acb35f27be16ccb498ab8b870565195.jpg

BMW 700 CS German Hill Climb Championship 1960, Winner Hans Stuck senior della AUTOart (ref. 86045) in 1/18

 

mc1015_700s.jpg.1d52065b34f54cf54a60848befa6c67c.jpg

BMW 700 CS British Empire Trophy Silverstone 1961, 3rd Herbert Linge della MINICHAMPS (ref.400 612301) in 1/43

 

Le BMW 700 CS che seguono sono di Scala43 ( http://www.scala43.com/scala43/bmw.htm )

1192150394_NielsenRallyeMonteCarlo1964.jpg.ce8f99d625abd75c46d71100eb53949c.jpg

Nielsen Rallye Monte Carlo 1964

 

338951081_BlockPaulMonteCarlo1961.jpg.5db08b60acc2671e30eaf07b023e9f1e.jpg

Block-Paul Monte Carlo 1961

 

808825992_LarocheRadixTourdeFrance61.jpg.7d3bc8620dcbcf5d3542bd881d255b89.jpg

Laroche-Radix Tour de France 1961

 

2025394821_MetternichHoh.Tourd.France60.jpg.daf8e4f96bbc3ea90245b752044bd7c0.jpg

Metternich-Hohenl. Tour de France 1960

 

1607882845_StuckGregerHockenheim1960.jpg.4dc5161c9494eefc40203d4a2b86f015.jpg

Stuck-Greger Hockenheim 1960

 

1624429831_BlockPaulMilleMigliaCircuit61.jpg.27f7d651733327591281a515013ad34d.jpg

Block-Paul Mille Miglia Circuit 1961

 

1069507418_MetternichHohenl.MonteCarlo61.jpg.4a21292996507efe65e99d3781c68b63.jpg

Metternich-Hohenl. Monte Carlo 1961

 

:jap::jap::jap:

logo.jpg.74edf036e0a8b3c1dc8fe227f3c2d31a.jpg

Lien vers le commentaire
Partager sur d’autres sites

Invité §enz203HF

Caro Beppe ,

veniamo alla vera sorpresa che ti avevo promesso.

 

Ricordavo di avere nel mio archivio delle foto riguardanti la BMW 700 CS , conosco la gara ma non conosco il pilota.

Sarebbe molto bello riconoscere Totò Calascibetta alla guida del piccolo coupè tedesco.

Lascio questo compito anche agli amici Tritone , Shortleg , Monello.....

 

Catania - Etna 1963 , BMW 700 CS

NST_CT-ET_1963_(15).jpg.c5d5bb0e9b1728dbc727177c73db44a8.jpg

 

Salita Palermo - Monte Pellegrino 1963 , BMW 700 CS

NST_MP_1963_BMW_54.thumb.jpg.86c30808ded8ffac7b042bc4350a73f6.jpg

NST_MP_1963_BMW_60.thumb.jpg.31b7182da96098df45173123b5b491c6.jpg

 

Sempre cercando foto della BMW e di Totò Calascibetta ho trovato questa Fiat Abarth alla Coppa Nissena del 1966.

Potrebbe essere Totò ? Qualcuno riconosce il pilota ?

 

Coppa Nissena 1966 , Fiat Abarth 1000 TC

NST_CN_1966_(2).jpg.7fb99d6ba24290703f279b8100920019.jpg

NST_CN_1966_(3).jpg.d39f7f955a5293dd1937567ec64c269a.jpg

 

Buon lavoro agli esperti del topic...

 

Per gli appassionati del topic anticipo invece che ho pronte da postare le foto di Vittorio Giordano alla Catania Etna del 1963 ( le vedrete tra non molto su NON SOLO TARGA ) e le foto dell'Archivio Storico Scafidi riguardanti la Salita Palermo - Monte Pellegrino 1963 ( le potrete vedere prossimamente sul topic omonimo )

 

1000152406_Emoticon024.gif1..gif.d879df7178ded43face10f0b77577700.giflogo.jpg.2cbac26ae04cf3a248548c30cb428b31.jpg

Lien vers le commentaire
Partager sur d’autres sites

 

Grazie Enzo, bellissimo servizio e...bellissimi modellini !

Se penso che queste vetturette fecero "invecchiare" le nostre Fiat Abarth !

...e non conoscevo quelle versioni rally !

 

Mi spiace tanto, ma non so identificare gli altri piloti,...ad avere gli elenchi !

Gli unici che ho trovato sono quelli del '64 e li ho postati.

 

ciao :jap::jap:

Lien vers le commentaire
Partager sur d’autres sites

 

SOLITO APPELLO DI INDIGNAZIONE

 

A pag.6 Enzo ha postato un servizio tratto da Auto d'Epoca sulla Catania-Etna.

 

E' possibile che NESSUNO si faccia avanti per pubblicare altro materiale, o quantomeno per aiutarci ad identificare le foto? CATANEEEESI, dove siete ?....Valerio, DiMauro ?

 

E' possibile che per avere chiarimenti dobbiamo rivolgerci agli amici stranieri ?

 

Grazie per il vostro prezioso supporto ! ... Divento paaaazzo !!!

 

manicomio1cs.jpg1..jpg.b3b40c0ad65d9911dcae7c0e0d1bd774.jpg

 

:jap::jap:

Lien vers le commentaire
Partager sur d’autres sites

Invité §enz203HF

Anche se il GPF si inc....azza perchè mancano i tanti appassionati sparsi per la Sicilia , e rimaniamo in pochi a suonare e cantare , ma tanti in compenso leggono.... io trovo i nostri Topic assolutamente fantastici ed unici !

 

:love::love::love:Siamo veramente una squadra fantastica !!! :love::love::love:

 

Stamane ho girovagato un pò per il web , mi sono pure iscritto ad un Forum sulla Targa ... http://targaflorio.forumup.it per poter vedere un po cosa fanno gli altri amici della Targa....

 

E' necessario , non per una questione di concorrenza , il problema non esiste , non vendiamo e non compriamo niente ! , ma per vedere se ci sono cose nuove , diverse o interessanti ... , tanto per uscire dalle quattro mura dei nostri topic...

 

Mi sono reso conto che il lavoro che stiamo svolgendo , anche se siamo relativamente pochi quelli che scriviamo , è veramente fantastico.

 

Anche all'interno di Forum-auto siamo qualcosa di unico , come grafica , come argomenti , come serietà e come preparazione.

 

Penso di contattare direttamente Peppe Natoli , che gestisce il sito www.Targa-Florio.Net , sito comunque ben fatto ed interessante per ciò che riguarda l'attualità , per invitarlo ad una Joint-venture , un gemellaggio simile a quello fatto con Kinnunen ( Antonino Venturella ) .

 

Nessuna rivalità , non esiste proprio , ma più siamo a parlare e a raccontare la Targa , le corse siciliane e gli uomini che le hanno fatte e meglio è !!!

 

Ciao Termitano !!! :sol::sol::sol::sol::sol:

 

logo.jpg.e018a12f29264ee9d42a3b12c764090b.jpg

Lien vers le commentaire
Partager sur d’autres sites

Invité §enz203HF

Cari amici del Topic

 

Continuamo a raccontare la storia della carriera sportiva del Principe e della Ferrari 500 TR ch.0610 MD TR

 

(gli altri interventi sulla Targa li potete trovare in questo Topic a pag.6 , su TARGA FLORIO a pag.192 , 193 , 194 , 195 e 196 , un servizio sulla sua vittoria del 1958 alla Palermo - Monte Pellegrino a pag.2 nel topic omonimo http://forum-auto.caradisiac.com/sport-au [...] 35.htm#bas .

 

vi invito a navigare anche in TARGA FLORIO e in Salita Palermo - Monte Pellegrino , per conoscere la carriera del gentleman driver palermitano.

 

Gli articoli di questo intervento , sono dovuti alla preziosa collaborazione del dott.Giancarlo Galeazzi , l'amico svizzero proprietario della Ferrari TR che vedi nel piccolo avatar sotto il mio pseudonimo.

 

Giancarlo mi ha fornito materiale preziosissimo , che vedrete ben presto , raccolto in tanti anni durante il restauro della su Ferrari ( ex-Starrabba ). Non solo ma me ne ha fatto dono autorizzandomi a condividerlo con gli amici del Topic.

 

Je suis sûr que lorsque les amis du topic (surtout Antoine , Bruno et Florissimo ) verront qu'est-ce que j'ai eu de Giancarlo, ne manqueront pas les appréciations et l'estime pour mien collègue Tessinois

 

1155595038_FOGLIOCOMPLEMENTARE.jpg.ef0db3c6b1dc0db8c3a3e9baa64d24ec.jpg

 

Come abbiamo già detto il 1956 è l'anno in cui il P.pe Starrabba acquista la prima delle 4 Testarossa , la ch.0610 MD TR

Comme nous avons déjà dit le 1956 est l'an où les Prince Starrabba acquiert la premiere de se quatre Testarossa, la ch.0610 MD TR

 

620193600_COMPROMESSO1955(2).jpg1..jpg.9f6d6bd6533a3210c3dfe93cee5885f7.jpg

 

Come da contratto la macchina fu consegnata in tempo per partecipare al Giro di Sicilia del 1956

Comme de contrat la voiture fut délivrée en temps pour participer au Giro di Sicilia de 1956

 

8 aprile 1956 Giro di Sicilia

1781208687_GIRODISICILIA1956(2).jpg.6c372f0005b2e3822ff1aa63537c106e.jpg

903799702_GIRODISICILIA1956.jpg.e7dfbfea5a89aeea17da1865f40ac78b.jpg

 

Nel corso della stagione sportiva il Principe Starrabba partecipa con la ch.0610 a diverse gare con ottimi risultati a fine stagione è terzo nella classe Sport fino a 2000 cc nel campionato italiano conduttori dietro a Franco Cortese e Gino Munaron

Dans le cours de la saison sportive le Prince Starrabba participe avec la ch.0610 à des différentes compétitions avec des excellents résultats en finissant troisième dans la classe Sport jusqu'à 2000 cc dans le championnat italien conducteurs derrière Franco Cortese et Gino Munaron

 

 

1-CALASSIFICA-1956.jpg.96667f007621fc29223f52184c3c7dc9.jpg

2-CALASSIFICA-1956.jpg.29253c0a48428ad4353b169c79f7ec27.jpg

3-CALASSIFICA-1956.jpg.860c0ba4251708adfdf4b141f7451b31.jpg

 

17 giugno 1956 VII Circuito di Caserta ( 2° classe fino a 2000 cc )

1697014994_02CLASSIFICA.thumb.jpg.695c90d6e1386b6cbf4c044620c50d22.jpg

 

24 giugno 1956 Monza IV Gp. Supercortemaggiore ( 7° assoluto )

21-STARRABBA--FANGIO.tif-co.jpg.c5e6ed2a37a23d845383047966949b72.jpg

n.63 Juan Manuel Fangio - n.58 Gaetano Starrabba

 

18-GERINO-GERINI-STARRABBA.jpg.2f24c68f6281bdcfa6b33bd4ddda78fa.jpg

n.60 Gerino Gerini - n.58 Gaetano Starrabba

 

17-STARRABBA--BUFF-SEIDEL.jpg.fa301f4eb81ad71540b0f814260ea5eb.jpg

n.41 Wolfgang Seidel - n.58 Gaetano Starrabba

 

93-CLASSIFICA-2.jpg.9c6263a66a55beef98c5b628a732b96b.jpg

 

da AUTOSPORT

AUTOSPORT--1.jpg.537e1356c713a4dce76a4a0a6e7f1d02.jpg

AUTOSPORT--2.jpg.ccc3282007601c07b37cc86629791374.jpg

AUTOSPORT--3.jpg.0d6498b8f10f719c64f44bcdcbd23a19.jpg

AUTOSPORT--4.jpg.5321ea86407e89284d3fd00f9095b7fb.jpg

AUTOSPORT--5.jpg.2965682f906505e6a8b62da2d6d935a8.jpg

 

da VELOCITA'

505181968_VELOCITA1.jpg.5fc1b36793c1ef9c5c52f0c435a7cf07.jpg

1334556877_VELOCITA2.jpg.73d70c10c7f67f07be1d94a239542bbb.jpg

770644010_VELOCITA3.jpg.fc60895c79460c8734d8ab9ee5f541cd.jpg

190140539_VELOCITA4.jpg.c001d57dc61f5ba30d5396196937080d.jpg

1464495194_VELOCITA5.jpg.ac5386c96d76774ee43277330ff950c6.jpg

85927073_VELOCITA6.jpg.2697a1fe42864083d73f78a063361662.jpg

2020207855_VELOCITA7.jpg.6cace810b11709c32e4018e3eabcbac5.jpg

 

15 luglio 1956 Gp. di Reggio Calabria ( 5° classe fino a 2000 cc )

REGGIO-1956-5-(3).jpg.247972e8ec0b3c04afc7f5a0e587f865.jpg

 

da AUTO ITALIANA

422827851_AUTOITALIANAREGGIOCALABRIA19561.jpg.355ae0bdbee5f08760881104445ce494.jpg

900189852_AUTOITALIANAREGGIOCALABRIA19562.jpg.f6e511ce08f79ab16305a8188c0b0950.jpg

 

22 luglio 1956 IX Gp. di Bari ( 7° classe fino a 2000 cc )

1070547631_022020FOTO20PARTECIPANTI20B.jpg.f6ab955f0c6f02baf71c6180ac147f2d.jpg

BARI-1956-7-CL-(3).jpg.6e6ed72290b7f508becaaae11349117a.jpg

BARI-1956-7-CL-(4).jpg.0fe000739a7d9726ba02a7f12e7de187.jpg

 

30 settembre 1956 III Circuito di Sassari ( 3° classe fino a 2000 cc )

1324165146_02BATTERIE.jpg.89be502cbd019d2c67a02f2ac7e9708a.jpg

 

20 - 21 ottobre 1956 Castelfusano XIV Gp di Roma ( 4° classe fino a 2000 cc )

ROMA-1956-5-CL-(2).jpg.0ff05d0d6b4be65059ea0093e07f6235.jpg

ROMA-1956-5-CL-(3).jpg.7b4ccf22c1bbe6e21fe2974ae4c16cb5.jpg

ROMA-1956-5-CL-(4).jpg.77f4b1a0cf5734ac541f42d6bf851142.jpg

 

Nel prossimo intervento racconterò della Ferrari 500 TR ch.0610 MD TR fino ad oggi.

Dans l'intervention prochaine je recompterai de la Ferrari 500 TR ch.0610 MD TR jusqu'aujourd'hui.

 

Continua....

1364037514_Emoticon117.gif.1fa850d1e6771b01ec849a06435ebbda.giflogo.jpg.c888d3ce1979924bd8264f02c6b69b48.jpg

Lien vers le commentaire
Partager sur d’autres sites

Invité §enz203HF

grazie mille, per tutte queste info, che non avevo tutto

 

 

Ciao Bruno ,

segui i prossimi interventi sulla Ferrari 0610 , vedrai....vedrai.... Giancarlo Galeazzi mi ha dato del materiale unico !!!

 

:jap::jap::jap:

logo.jpg.a800958ca9250bb7e3edb82773ddefa8.jpg

Lien vers le commentaire
Partager sur d’autres sites

Invité §enz203HF

C'è ERRATA CORRIGE che riguarda il Principe Starrabba.

 

Come prima cosa porto a tutti gli amici del topic i saluti del Dott. Giancarlo Galeazzi , che ha raccolto con vera passione tutto il materiale che avete visto e che vedrete nei topic riguardo il Principe e le sue macchine , mettendolo a noestra disposizione .

A me sta toccando il piacere di raccontarvi queste storie , ricche di foto e immagini inedite , materiale unico come i libretti delle Ferrari e la documentazione tenica , cose che raramente si vedono in giro e altrettanto raramente sono messe a disposizione di tutti.

 

60-CEFALU-SICILIA-1995-STAR.jpg.5b39055c04b6eb26dd8d48037db24631.jpg

Cefalù 5 novembre 1997- il Principe Gaetano Starrabba ed il Dott. Giancarlo Galeazzi ( il primo e l'ultimo proprietario dell 0610 ! )

 

Se i post sono firmati da me , dietro c'è l'opera certosina del mio collega Ticinese , vero autore di quanto avete letto e leggerete.

:jap::jap::jap::jap:Grazie Giancarlo !! :jap::jap::jap::jap:

 

Giancarlo non si è limitato a condividere le sue ricerche con noi , ma ci segue ed anche attentamente , non gli è sfuggito quindi un mio ( ripetuto ) errore , che solo uno studioso del Principe come è lui poteva cogliere : Gaetano Starrabba ha avuto in tutto 3 Ferrari 500 Testarossa e non quattro come ho più volte scritto , attribuendogli la proprietà del TRC del 1959 , quello condiviso con Vincenzo Coco per intenderci.

 

E più precisamente le vetture sono :

 

500 TR ch.0610 MD TR

1404725791_MONZA1956.jpg.4359e92a5516f78f0ec9cb073e1ca8da.jpg

Monza 1956

 

500 TRC ch.0678 MD TR

NST_GS_1957_FERRARI_330_(5).jpg.56c4f20ccd6ec983525fe26340cc3e1e.jpg

Giro di Sicilia 1957

 

500 TRC ch.0680 MD TR ( la Brasiliana )

12-STARRABBA-CAMPIONATO-UNI.jpg.2cc0a877670e3ddeaeb82fd922b84d13.jpg

Campionati Universitari 1958 - Modena

 

500-tr-7.jpg.abfd744eb489db79e0f3d6e6980ac412.jpg

 

:jap::jap::jap::jap:Ciao Giancarlo :jap::jap::jap::jap:

 

logo.jpg.e76915c007ee7d0ca27d9d99459e539c.jpg

Lien vers le commentaire
Partager sur d’autres sites

Invité §enz203HF

Cari amici ,

una piccola provocazione sul tema rievocazioni storiche.

Un mio carissimo e preparatissimo amico , che ci segue con tantissima attenzione ma che per sua scelta non vuole partecipare al Foruma, anche se ne riconosce il valore e l'utilità.... , circa un mese fa , chiacchierando sul lavoro che stiamo facendo sul web e sulla possibilità di una Targa Florio storica rievocativa degna del suo passato , mi ha parlato della Silver Flag .

E' una gara , o meglio è una tre giorni che si disputa sul percorso Castell'Arquato - Vernasca , gara in salita sconosciuta a molti che si correva in un paese dell'Emilia Romagna .

Il mio amico mi racconta che la formula che hanno scelto gli organizzatori è eccellente , tutti si divertono , chi partecipa ha la possibilità di correre o di passeggiare , il pubblico è entusiasta per quello che può ammirare , il numero degli iscritti è sempre più nutrito. Gli esperti del settore la trovano più bella che la Mille Miglia storica...

aggiungendo che potrebbe essere la formula giusta per la nostra tanto amata e bistrattata Targa Florio ........

 

Mentre cercavo materiale utile per i nostri topic nelle tante riviste che riposano nella mia cantina ho trovato questo Ruoteclassiche del 2007.

Per il momento lo posto così , stasera , con calma metterò altre foto scaricate da internet . Spero che da questo possa nascere un interessante dibattito .

 

Come ormai dico : chi sà parli o quantomeno scriva !

 

SILVER-FLAG.jpg.fb83fc323f8766984369ec55d83fc22f.jpg

SILVER-FLAG-1.jpg.6a75569dab32ea6027790afadfd99e3f.jpg

SILVER-FLAG-2.jpg1..jpg.7507ab079e2b3d25f797253d83eb8f99.jpg

 

logo.jpg.0ac9df6eb7544b0c156c47de31b5e345.jpg

Lien vers le commentaire
Partager sur d’autres sites

Invité §enz203HF

Leggiamo insieme l'articolo apparso su Ruoteclassiche sulla Castell'Arquato - Vernasca del 2007 , conosciuta tra le rievocazioni sportive come Silver Flag

SILVER-FLAG-A.jpg.515f93e0623ff5f19404aa2cbf8281bf.jpg

SILVER-FLAG-B.jpg.6a27870ab75fdb95ab82bf68446836cd.jpg

img04.jpg.bcbdc35a4b55cef6687cb0f66cdf51af.jpg

SILVER-FLAG-C.jpg.a816e910ea5f6441a3503d8b8d387b9b.jpg

SILVER-FLAG-E.jpg.db0cbd27956b6c9586979210affcca9b.jpg

SILVER-FLAG-G.jpg.da712d16a02f0f30c1b02f8cd59605c2.jpg

SILVER-FLAG-N.jpg.f32f689a1859544cfe8b9d01a0edaeba.jpg

SILVER-FLAG-H.jpg.4f3f53e526f7a5f7cb4ffe9b33bc130b.jpg

SILVER-FLAG-O.jpg.e6a47733d0df9b3292fcc53827fc28d3.jpg

SILVER-FLAG-D.jpg.f914838d46a44d501cb538f7eacca200.jpg

 

ed ora vediamo alcune immagini scaricate da internet

img03.jpg.578e57fe8ada0d5cb8b43123e695bd33.jpg

img02.jpg.bff7ca10045913be433b0b1aea083b11.jpg

img01a.jpg.1407b7f8738bb7cbbf424fbd625d4662.jpg

img10pop.jpg.de2b63186a47319d46a2f6f0f91bbebb.jpg

img11.jpg.21c0c189850888cebad92c9aff70ac7b.jpg

 

Image removed by request of the owner

 

 

Piaciute ? qualcuno di voi ha sentito parlare di questa rievocazione sportiva ? Riuscite a pensare se nel 2007 una gara semisconosciuta riesce ad avere tanti iscritti e con tante belle macchine , a farli divertire a gareggiare per due giorni cosa potrebbe avvenire anche su un breve tratto del Piccolo con il richiamo che il nome Targa Florio ( unico , solo ed originale ) potrebbe esercitare sugli appassionati di tutto il mondo ?

 

silver_flag_2007_662007-133142.jpg.a30132a3a0d40f6c3c41c2d601ac6792.jpg

 

Come dice un nostro amico.... Meditate , meditate..... :jap::jap::jap:

logo.jpg.b32ef9ca5749428065782fe2952d17b3.jpg

Lien vers le commentaire
Partager sur d’autres sites

 

Caro Enzo, tu (ed anche Lillo) giri il coltello nella piaga con un certo sadismo...!

Io pensavo che le ferite fossero ormai rimarginate...ma quando vedo queste cose la pressione sale a 200 (km/h) e le ferite si riaprono...!!!

Leggendo l'articolo, noto che gli organizzatori hanno INVITATO...i bolidi di Stoccarda...!

 

E'stato sempre il mio sogno ai tempi..., ma se per invitare un Vic Elford in Sicilia oggi ci vogliono 3/4000 euro !

Dove li trovano i soldoni e gli sponsor questi signori ? Evidentemente viviamo su pianeti differenti !

Ricordo che Piper era disponibile ai tempi a portare in Sicilia 5/6 vetture di un certo prestigio, ma voleva una certa cifra per noi proibitiva !

Molto probabilmente questa è una manifestazione di breve durata, dai costi organizzativi contenuti ma di sicuro impatto. Quindi, una volta lanciata la manifestazione con i mezzi giusti e accaparrati sponsor di un certo livello, possono permettersi di reinvestire per migliorare l'immagine anno per anno.

Con la Targa questo si potrebbe fare, con un evento di un paio di giorni, ma quello che purtroppo manca per iniziare sono dei validi organizzatori professionisti, degli interlocutori seri istituzionali e...uno scenario adeguato !

Floriopoli sarebbe perfetto, ma non nelle attuali condizioni di degrado (lo abbiamo già stradetto).

Gli sponsor, conquistandoseli con la serietà e le provate capacità, verrebbero... automaticamente.

 

Ma, cari amici, non essendoci nessuna di queste condizioni, continueremo a sentir parlare solo di fantomatiche Milano-Sanremo e Silver Flag, o di improbabili Goodwood... ! (la MM è una realtà ormai assodata da tempo).

E noi che abbiamo da mettere sul piatto della bilancia un nome prestigiosissimo e ribadisco, che tutto il mondo ci invidia, continueremo ad interrogarci, a piangerci addosso e a meditare...!

 

E' il destino degli incapaci e, mi spiace...quaquaraquà ! Di Florio ne nasce uno ogni 200 anni ! Aspettiamo...!

 

Ma noi non ci saremo...come cantavano i Nomadi... :jap::jap:

Lien vers le commentaire
Partager sur d’autres sites

Caro Enzo, tu (ed anche Lillo) giri il coltello nella piaga con un certo sadismo...!

 

 

E' il destino degli incapaci e, mi spiace...quaquaraquà ! Di Florio ne nasce uno ogni 200 anni ! Aspettiamo...!

 

Ma noi non ci saremo...come cantavano i Nomadi... :jap::jap:

 

 

 

Non dimentichiamo che c'è stata una rievocazione della Targa a livello incredibile che dimostra che a Cerda tutto è stato possibile.

Certamente per fare una manifestazione degna del "blasone" bisogna trovare una strada nuova che oggi non vedo e che, soprattutto, non troveremo percorrendo le vecchie strade fatte di politica e di giochi meschini, per niente disinteressati.

La soluzione la troveremo: nel mondo girano soldi in quantità incredibile in cerca di nuove opportunità, purchè queste siano opportunità "vere" e che ci sia un ritorno per chi investe in una dimensione compatibile con l'impegno finanziario.

Non disperiamo quindi, e soprattutto non corriamo neppure (anche se lo vorremmo) alla "hermanos Rodriguez": il modello deve essere la classe e lo stile con cui Olivier Gendebien affrontava i tornanti guidando una Ferrari GT come se fosse fatta di piume.

..... noi ci saremo!

beppe

Lien vers le commentaire
Partager sur d’autres sites

 

 

Non dimentichiamo che c'è stata una rievocazione della Targa a livello incredibile che dimostra che a Cerda tutto è stato possibile.

..........................

..... noi ci saremo!

beppe[/quotemsg]

 

Beato ottimista di Beppe, io non sono pessimista, ma realista !

 

E' vero c'e stata una bellissima manifestazione nell'86, autentica mosca bianca, seguita da quelle meno prestigiose del '88, '89 e '90.

Ma il motivo del declino e dello stop, si riconduce a quanto da me scritto in precedenza !

 

Il giorno in cui cambieranno le "teste"...forse ne potremo discutere !

 

Florio è nato 125 anni fa,...fra 75 forse ne nascerà un altro...chissa !

 

:jap::jap:

 

 

 

Lien vers le commentaire
Partager sur d’autres sites

Invité §enz203HF

Cari amici del Topic , Chers amis du Topic

 

Riprendiamo a raccontare la storia della Ferrari 500 TR ch.0610 MD TR , iniziata con l'acquisto da parte del Principe e con la prima partecipazione al Giro di Sicilia del 1956 .

 

Nous reprenons à recompter l'histoire des Ferrari 500 TR ch.0610 MD TR, entamée avec l'achat du Prince et avec la première partecipation au Giro di Sicilia de 1956.

 

Gli articoli di questo intervento , sono dovuti alla preziosa collaborazione del dott.Giancarlo Galeazzi , l'amico svizzero proprietario della Ferrari TR che vedi nel piccolo avatar sotto il mio pseudonimo.

 

Giancarlo mi ha fornito materiale preziosissimo , che vedrete ben presto , raccolto in tanti anni durante il restauro della su Ferrari ( ex-Starrabba ). Non solo ma me ne ha fatto dono autorizzandomi a condividerlo con gli amici del Topic.

 

Je suis sûr que lorsque les amis du topic (surtout Antoine , Bruno et Florissimo ) verront qu'est-ce que j'ai eu de Giancarlo, ne manqueront pas les appréciations et l'estime pour mien collègue Tessinois

 

 

Il 2 marzo del 1957 il Principe Gaetano Starrabba rivendette la 500 TR ch.0610 MD TR alla Scuderia Ferrari per comprare la nuova TRC ch.0678 MD TR .

La 0610 fu quindi venduta il 24 giugno 1957 a Tore Bjurstroem , patron della scuderia svedese Askolin

 

Le 2 Mars de 1957 le Prince Gaetano Starrabba revendit la 500 TR ch.0610 MD TR à l'Écurie Ferrari pour acheter la nouvelle TRC ch.0678 MD TR.

La 0610 fut vendu le 24 juin 1957 à Tore Bjurstroem , patron de l'écurie suédois Askolin

 

1256302619_FOGLIOCOMPLEMENTARE.jpg.b09878e39fe4a0d7ff8253ebc85261ca.jpg

 

b.jpg2..jpg.6eea8eb0b6a76de5f015b95b29239555.jpg

Tore Bjurstroem guarda il meccanico Rune Bertlson al volante della 500 TR dare spiegazioni ad un giornalista

 

La scuderia Askolin corre con diverse Ferrari Sport e Gran Turismo , nel Gp.di Helsinki del 1957 viene iscritta la 500 TR 0610 con il Finlandese Curt Lindon vincendo la classe 2000

L'écurie Askolin court avec différentes Ferrari Sport et Grand Tourisme, dans le Gp.di Helsinki de 1957 vient inscrite la 500 TR 0610 avec le finlandais Curt Lindon en vainquant la classe 2000

 

autoitaliana-commento.thumb.jpg.fe2d0dffdb18cac3f68a818366211196.jpg

 

programma-1.jpg.3742bdaef7eade3399f29684910f0f1c.jpg

programma-2-iscritti.jpg.ada3ad797630d94de4680d150b3ad6ed.jpg

programma---5-risultato.thumb.jpg.0cc3ba7f5791a398f8fb82508ace957e.jpg

 

A.jpg1..jpg.1602b0c7c1100d18ba122b4f9a2a33bf.jpg

CLASSIC-MOTOR-MAGAZIN-1997-.jpg.bfa8682764db8d664024d8afa2546f4f.jpg

Le Ferrari al GP. di Helsinki del 1957 :

750 Monza n.14 Gunnar Carlsson , 750 Monza (0568) n.13 Erik Lundgreen , 750 Monza-Mondial n.12 John Kvarnstrom , 500 TR (0610) n.1 Curt Lidon

A-(2).jpg.6ba0b2c03fe28d6db4c43eb1f716b20e.jpg

A-(5).jpg.d2caefa633bc4fafc5e1571b0a4676cc.jpg

 

Alcune immagini della gara

GP-HELSINKY-1957--FOTO-6-CO.jpg.8e6c36041ebc3c70fa62356a5b4a6a19.jpg

sulla Ferrari 750 Monza n.13 Erik Lundgreen , sulla n.14 Gunnar Carlsson

GP-HELSINKY-1957--4-FOTO.jpg.4642e14abb935f977f83daf1356292d9.jpg

sulla Ferrari 750 Monza-Mondial n.12 John Kvarnstrom , sulla Monza n.14 Gunnar Carlsson

 

BONNIER.jpg.9c8bb8630ab75e961420246fb00cafd6.jpg

Joakim Bomnnier vince il GP con la rossa Maserati 200S

 

La Ferrari 500 TR ( 0610) n.1 di Curt Lindon in gara

500TR010.jpg.c48e13eb79ce9c4f593a7cb9d06bd7cc.jpg

500TR013.jpg.9063fdea406eb30a961530448eab7e36.jpg

500TR014.jpg.c1d3c7e446c3df75cdcfeb75a61bb319.jpg

 

Curt Lindon all'arrivo

500TR015.jpg.87646ca81e9397d0dbda117301af33c9.jpg

500TR016.jpg.d1fd3dea1818b6ec340bc37aa1df1049.jpg

500TR018.jpg.40cd784912ace051040941f9109e82ca.jpg

 

Curt Lindon e Joakim Bonnier , i 2 vincitori del GP.di Helsinki

500TR017.jpg.8e84f8af86c72f08d82a83fa0aab2d63.jpg

 

500TR009.jpg.45fed5e90d6b29772eb9a5296683ad8d.jpg

La moglie di Otto Bremer seduta dentro la 500 TR 0610

 

e per finire due incredibili e bellissime foto a colori et pour finir deux incroyables et tres belles photos couleurs

 

FOTO-COLORI-500-TR.jpg.cacc24a283317a772f66f0b1b4f8604e.jpg

FOTO-COLORI-500-TR-2.jpg.b4c832d61cb36f9c448b98ad4a53fc5e.jpg

 

Continua....

PulsanteFrecciaDX.jpg.30dd37daad14b3d15bba4978848931f2.jpg

2096378073_Emoticon117.gif.0faf1071320deb825c00378c88f993bc.giflogo.jpg.22763db88b07278e251310f36d13319d.jpg

Lien vers le commentaire
Partager sur d’autres sites

Foto di Giro di Sicilia antecedenti il 57

Molte foto a Palermo ed un notturno a "Trapani Controllo Orario" S.M.

 

1028803576_GS1.jpg3..jpg.a4884c4ea97dff0be398a8814e14b5db.jpg

Termini Imerese SS.113 Direzione Palermo - Localita' Cimitero

 

813499431_GS2.jpg3..jpg.99c82cd569baec3466ecf91dbeda9189.jpg

Palermo-arrivo

 

859743664_GS3pa.jpg3..jpg.6453f68f044bd710042af820403e99e8.jpg

Palermo-arrivo

 

153445488_GS12..thumb.jpg.d45eba984643eec17b509757225c09a9.jpg

Palermo-verifiche

 

174168477_GS5.jpg11..jpg.77b76e7a7e71cb48f13c301466dbaafc.jpg

Palermo-arrivo

 

82110219_GS6.jpg6..jpg.a46ebc751c12e21c8964ecd2d41b3bd8.jpg

Termini Imerese direzione Palermo - Centro urbano Via Serpentina Paolo Balsamo

 

318849897_GS8.jpg6..jpg.389fd1c74dc47d483a2e3d14c71f0e4c.jpg

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

590014315_GS9.jpg6..jpg.8c5020345dd21917fbaa6edc8591010c.jpg> 10.jpg5..jpg1247445237_GS11.jpg1..jpg.ee60c60b449cf9bf07900cfc1225d664.jpg

Termini Imerese direzione Palermo - Centro urbano Via Serpentina Paolo Balsamo

1381823093_GS7.jpg6..jpg.bd8e178460269ad58b4af127b06356fd.jpg

 

 

377252879_GStp10.jpg6..jpg.4cf0812b11cea6040442318adca191aa.jpg

Trapani-Controllo

Lien vers le commentaire
Partager sur d’autres sites

Pubblico un gustoso articolo del giornalista catanese, Massimo Simili, del 57, riguardante il transito a Catania del "Giro Automobilistico di Sicilia".

In mancanza di foto, la cronaca di un divertente ma reale " scenetta da avan spettacolo" che forse, solo in Sicilia può accadere. Buona lettura. Salvo Manuli

 

Il “giro” visto da Catania

“SPETTACOLO del MATTINO”

di

Massimo Simili

 

Anni or sono a Palermo, proprio alla vigilia della decima edizione del Giro Automobilistico di Sicilia, Giovannino Lurani venne a comunicarci che un giornalista americano offriva un milione a chiunque lo prendesse a bordo di una macchina partecipante alla gara. Risposi a Lurani che avrebbe dovuto dirmelo in tempo, prima che si chiudessero le iscrizioni. Sarei andato di corsa cercare quel giornalista e ci saremo messi d’accordo…a costo di falsificare una licenza C.S.A.I. e di costituirci ai Carabinieri a giro ultimato.

Ho sempre avuto voglia di partecipare al “giro” ma se in un primo tempo mi son mancati i finanziatori, dopo – quando di finanziatori potevo farne a meno – mi trovai pure ad attraversare un momento nel quale, incerto se firmare un contratto per l’acquisto di una “2000 internazionale” o il registro del Parroco, finii per decidermi a favore di quest’ ultimo e presi moglie.

Piove da quel giorno.

Piovono <tasse>. Da tutte le parti. Sotto l’acquazzone, nella doverosa necessità di mantenere una moglie, due figli, un Fisco e una automobile di media cilindrata, ho ripiegato definitivamente verso le tribune: sono rimasto uno spettatore.

Catania, da quel punto di vista, è una tribuna privilegiata. A Catania, il Giro, fa “Spettacolo del mattino”. Non incomincia prima delle nove.

Spettacolo comodo, dunque; che tuttavia non impedisce ai catanesi di affollare i marciapiedi con abbondante anticipo.

Il catanese ama la strada e la comunità. Viene attratto da qualsiasi manifestazione; magari l’idea di partecipare attivamente ad essa, magari complicandola, lo affascina. Questo temperamento da luogo ad un <avan spettacolo> che non manca di <thrilling> ne di folklore e che, a volte di mostra come sia più probabile arrestare la volontà del destino e non quella di un catanese il quale abbia deciso di recarsi sul marciapiede opposto. A meno di non arrestare quel catanese…

…A Catania, il <controllo> si effettua a Piazza Trento: Neanche qui, malgrado lo scrupoloso servizio d’ordine, è sempre possibile impedire <infiltrazioni>.

Due anni fa, un giovane avvocato pieno di esuberanza e di meriti ma comunque estraneo all’ organizzazione della gara, compi una marcia di avvicinamento che può definirsi <una marcia trionfale>in quanto lo condusse oltre i cronometristi, sullo striscione d’arrivo. Il posto è insospettabile: per trovarcisi – intendo – bisogna assolvere servizi o svolgere funzioni inerenti al Giro.

L’avvocato fece un servizietto speciale. Lo fece d’impulso, allorché ad un commissario sfuggi dalle dita il timbro di controllo proprio nell’istante in cui giungeva TARUFFI. L’avvocato raccolse il timbro, controllò la tabella di marcia di TARUFFI poi, ancora curvo sulla macchina ma sollevando a mezz’aria il timbro, sorrise ai fotografi e spicco il volo.

TARUFFI, cui non importava la fotografia dell’avvocato, ma la tabella di marcia, era partito come una sassata causando il doppio salto mortale dell’avvocato che per un decimo di secondo si era afferrato alla macchina.

Nulla di grave.

L’avvocato <atterrò> quasi subito e, a prescindere dai pantaloni lacerati, non aveva altro. Solo la giacca scucita e l’orologio rotto.

Non aveva neanche il timbro.

Spiegò. <È Caduto dentro la macchina di TARUFFI>

La faccenda in se stessa non era grave. L’idea che il timbro dello Automobile Club di Catania stesse correndo a rotta di collo verso Palermo presentava lati umoristici. Come fare, però a timbrare senza timbro le tabelle dei concorrenti non ancora transitati?

Il rimedio fu trovato e telefonato.

Si telefonò a Palermo affinché non venissero classificati “pazzi” i possessori di tabelle con la seguente timbratura: “Esso-Catania-Stazione di servizio e rifornimento di Piazza Trento”

Lien vers le commentaire
Partager sur d’autres sites

.........................

TEMPI NUOVI, GUSTI ANTICHI

xxxx su FIAT 103, tempo 12 ore e passa minuti: hanno ragione i giovani a dire che si divertono poco a correre anche se spendono un mare di soldi!

I "tempi nuovi" non solo non sono belli così come vogliono apparire, ma hanno levato gusto alla vita.

..............................................

come al giro di Sicilia, gli ingredienti erano la FIAT 103 di ogni giorno, poco più di 50 CV, 12 ore di gara.... ed un ricordo stupendo per tutta la vita.

 

beppe

 

 

Se avete deciso di farmi morire (felice) continuate pure con queste foto, ma non so quanto il mio cuore ce la potrà ancora fare

beppe

 

Si, abbiamo deciso... Beppe 45, ma prima goditi questa povera Appia 1°serie nel giro del 56(?)

Siamo (credo) nella discesella tra Trabia e Altavilla Milicia, zona Torre Normanna. S.M.

1164785612_appia56.jpg.4c811f477470baa4c5f8c4246a3d0348.jpg

Lien vers le commentaire
Partager sur d’autres sites

Invité §enz203HF

Cari amici del Topic , Chers amis du Topic

 

Riprendiamo a raccontare la storia della Ferrari 500 TR ch.0610 MD TR , iniziata con l'acquisto da parte del Principe e con la prima partecipazione al Giro di Sicilia del 1956 .

 

Nous reprenons à recompter l'histoire de la Ferrari 500 TR ch.0610 MD TR, entamée avec l'achat du Prince et avec la première partecipation au Giro di Sicilia de 1956.

 

Questo intervento è dovuto alla preziosa collaborazione del dott.Giancarlo Galeazzi , l'amico svizzero proprietario della Ferrari TR che è nel piccolo avatar sotto il mio pseudonimo.

 

Cette intervention est dû à la précieuse collaboration du doc. Giancarlo Galeazzi, l'ami suisse propriétaire de la Ferrari TR qui est dans le petit avatar sous mon pseudonyme.

Je suis sûr que lorsque les amis du topic (surtout Antoine , Bruno et Florissimo ) verront qu'est-ce que j'ai eu de Giancarlo, ne manqueront pas les appréciations et l'estime pour mien collègue Tessinois

 

 

Nel 1957 il Team Askolin partecipa al Gp. di Svezia . Curt Lincoln e H-Hietarinka guidano una Ferrari 500 TRC vincendo la gara , mentre la Ferrari 500 TR ch.0610 viene affidata alla coppia Lars Finnila e S.Rikkila terminando al 6° posto

 

En 1957 l'Équipe Askolin participe au Gp. de Suède. Curt Lincoln et H.Hietarinta guident une Ferrari 500 TRC en vainquant la compétition, pendant que la Ferrari 500 TR ch.0610 est confiés au couple Lars Finnila et S.Rikkila en terminant au 6° place

 

542993495_500tr022-500-TR-550-TRC-2.jpg.6b9eb03a255cae0d17ba11a8be6ba877.jpg

106126881_500tr023-500-TR-0610500-TR.jpg.c708a9789816382cdab8e1cb87d818f4.jpg

Le Ferrari 500 TRC , 500 TR e 250 GT TdF della scuderia svedese Askolin

 

500TR021.jpg.73c2b6f4511bd079237a89a24c1f74b6.jpg

Ewy Rosqvist posa accanto alla TRC

 

500tr026--BOXES-500-TR-0610.jpg.03dafe6fe6b8a09d0208655e578c4f9f.jpg

ai box la Ferrari 500 TRC e la 500 TR (0610)

 

5-500TRC-LINCOLN-HETARINTA.jpg.7f3ab3095f9da8e04253fc9a14f28761.jpg

 

4-500TRC-LINCOLN-HETARINTA.jpg.c29e324cc4db38bc3ac42bf251ccacbe.jpg

la Ferrari 500 TRC alla partenza

 

2-500TRC-LINCOLN-HETARINTA.jpg.7b4e01941e6bb2491af89a60bbaa27e8.jpg

3-500TRC-LINCOLN-HETARINTA.jpg.c085c6c366599dcb34f0a150ad192b5f.jpg

1-500TRC-LINCOLN-HETARINTA.jpg.7049acd20d9212e3820d729968e3d745.jpg

Curt Lincoln et H.Hietarinta e la Ferrari 500 TRC all'arrivo

 

LARS-FINNALA.jpg.bcd66f8e530dcb9bb3a907ac4dfb40fc.jpg

Lars Finnila

 

CLASSIFICA.jpg.fec3cbb4e69d221de8852284594fdbd2.jpg

 

Continua...

PulsanteFrecciaDX.jpg.67666c534f0550ecd0058209bc7b12bb.jpg

 

1221136680_Emoticon117.gif.b6791f32ca5e179c558dfa8597d5b382.gif logo.jpg.54314a615d26bed6048411faba6ed047.jpg

Lien vers le commentaire
Partager sur d’autres sites

Archivé

Ce sujet est désormais archivé et ne peut plus recevoir de nouvelles réponses.

×
  • Créer...